La vitamina E o tocoferolo è fondamentalmente un antiossidante dato che elimina i radicali liberi prodotti dalla respirazione. La funzione ossidante contribuisce a:

  • Mantenere l’integrità delle membrane cellulari
  • Facilitare la cicatrizzazione
  • Ritardare l’invecchiamento
  • Mantenere il sistema immunitario: stimola la produzione di cellule di difesa (aumenta la risposta cellulare)
  • Ritardare la formazione della cataratta
  • Ridurre il rischio di cancro.
  • Evitare la distruzione anormale di globuli rossi (previene l’anemia)

Inoltre aiuta l’azione della vitamina K e partecipa alla formazione del gruppo sanguigno dei globuli rossi.

Una dieta equilibrata non necessita un apporto extra di vitamina E.

L’eccesso di assunzione di tale vitamina provoca:

  • Diarrea
  • Dolori addominali
  • Fatica
  • Emorragia
  • Ipertensione arteriosa
  • Diminuzione della resistenza a infezioni batteriche

È considerato consumo eccessivo un apporto extra somministrato tramite preparati farmacologici (è molto rara la ipovitaminosi E)