Perdere peso dopo il parto. Come?

Nonostante diventare mamma sia una meravigliosa esperienza, il desiderio di riacquistare il peso forma dopo aver dato alla luce il proprio bambino è presente in ogni donna. I media ci propongono continuamente gli esempi di mamme famose, che con l’aiuto di personal trainer, esperti nutrizionisti e baby sitter, riescono a tornare in forma dopo pochissimo tempo. 

Ma non è il caso di prenderle ad esempio: perdere peso troppo in fretta dopo il parto può nuocere alla salute. Gli esperti ci dicono infatti di assecondare il nostro organismo, bisogna procedere gradatamente senza affrettare un processo che è fisiologico. 

Se siete partiti con un peso normale prima della gravidanza e avete guadagnato tra gli 11.5 e i 16 kg, il vostro dottore probabilmente vi raccomanderà semplicemente di stare attente all’alimentazione e di fare esercizio fisico. 

In un paio di mesi riprenderete il vostro peso pre-gravidanza. Se invece eravate in sovrappeso già prima di iniziare o avete preso molto peso durante la gravidanza, ci vorrà più tempo per tornare al vostro peso forma (almeno un anno). 

Ecco alcuni consigli su come tornare in forma e dare tempo al vostro corpo di riprendersi gradatamente. 

1) Dai al tuo corpo il tempo di riprendersi dal parto 

Il tuo organismo ha impiegato mesi per prepararsi al parto e ora necessita di tempo per ritrovare la sua forma naturale. Per cui non eccedere con le restrizioni. Ci vogliono statisticamente circa 6 mesi per ritornare in forma dopo il parto, e ricordati che ora hai qualcuno che assorbirà le tue energie specialmente con l’allattamento. Invece di focalizzarti sulla perdita di peso, nei primi tre mesi dopo il parto cerca invece di mangiare il più sano possibile con una buona quantità di energie ed elementi nutritivi per non far mancare nulla a te e al tuo bambino. 

2) Non fare diete 

Sembrerà strano ma intraprendere una dieta ufficiale potrebbe invece far fallire i tuoi obiettivi di perdere peso dopo il parto. Privarti del tuo cibo favorito, mentre sei ancora stressata dal parto e dalle nuove responsabilità, potrebbe avere l’effetto contrario di prendere peso. Invece mangiare in modo salutare e appagante ha portato molte mamme a perdere peso naturalmente. in alternativa alla dieta, gli esperti raccomandano di mangiare in maniera bilanciata tutte le varietà di cibo, con lo scopo di raccogliere le energie necessarie. Spicchi di mela, carote e cracker sono ottimi spuntini. Non importa quanto peso vuoi perdere: devi cercare di non scendere sotto le 1.800 calorie al giorno, specialmente se stai allattando. 

3) Inizia l’esercizio fisico 

Per migliorare la tua condizione puoi iniziare a fare qualche esercizio fisico moderato al rientro dall’ospedale, ma evita qualunque sforzo o attività estrema fino a dopo il controllo post-parto. 

4) Preferisci i cibi molto nutrienti ma che allo stesso tempo contengano poche calorie e grassi 

Ad esempio il pesce è uno di questi “super cibi”. Inoltre contiene gli omega-3 che aiutano il tuo neonato a sviluppare il cervello e il sistema nervoso. In particolare salmone, sardine e tonno. Attenzione a non abusare troppo di quest’ultimo perché contiene alti livelli di mercurio. Anche latte e yogurt sono dei “super cibi” ricchi di calcio che rafforzano le ossa. E non dimenticare le proteine: carne bianca, pollo, fagioli sono ricchi di fibre e proteine e poveri di grassi. 

5) I benefici dell’allattamento 

Lo sapevi che con l’allattamento si consumano molte calorie? Genericamente una mamma che allatta al seno il suo bambino produce circa 850 ml di latte al giorno, la cui generazione comporta l’assunzione di 500 calorie extra ogni giorno, durante tutto il periodo dell’allattamento. L'allattamento al seno è un bene per il tuo bambino, favorisce lo sviluppo del suo sistema immunitario e fornisce altri importanti benefici per la salute. L’importante è fare in modo che l’allattamento non sia un scusa per mangiare qualunque cosa si voglia. 

6) Bevi molto 

Bere acqua in abbondanza durante tutta la giornata previene la disidratazione. Tra l’altro attenua lo stimolo della fame e secondo alcune ricerche accelera il metabolismo. Bere in modo adeguato renderà le tue urine chiare e limpide e ti porterà al bagno ogni 3 o 4 ore. 

7) Inizia un vero programma di riduzione del peso solo dopo 2-3 mesi dal parto 

Cioè quando hai recuperato tutte le forze e il tuo ciclo mestruale è tornato alla normalità. Da questo momento puoi cominciare una salutare, regolata e controllata dieta dimagrante e intraprendere del sano esercizio fisico. Non puntare ad un dimagrimento veloce. Circa mezzo kilo a settimana rappresenta la media perfetta per una costante e sana perdita di peso nel tempo. In questo modo ti occorreranno dalle 12 alle 21 settimane per perdere il tuo peso in eccesso (dai 6 agli 8 mesi dal parto per avere di nuovo la tua forma fisica). Ovviamente continua a focalizzarti su una buona alimentazione per non rimanere priva di energie. 

8) Fai esercizi aerobici 

Aiutano a perdere calorie e rafforzano muscoli e ossa. Tra l’altro, secondo gli esperti, l’esercizio fisico aiuta la neomamma a contrastare l’insorgere della depressione post partum, a sfogare gli eventuali stress e a dormire bene. Non serve andare per forza in palestra. Anche una bella e lunga passeggiata con il vostro bebè ogni giorno aiuta il cuore e i muscoli. 

9) Cerca di dormire il più possibile 

Sembra impossibile con i continui risvegli notturni del tuo bimbo. Tuttavia secondo uno studio le donne che dormono solo 5 ore per notte perdono meno peso di quelle che invece riescono a dormirne 7. Infatti, quando si è stanchi il nostro corpo rilascia gli ormoni dello stress come il cortisolo che favoriscono l’acquisto di peso. Il consiglio è: cerca di dormire quando il tuo bambino dorme, anche di giorno se sei stanca. E vai a letto presto. 

10) Ricordati di seguire sempre i consigli del tuo medico, di un dietologo o di personale specializzato 

Ad esempio un dietologo può aiutarti a pianificare una dieta alimentare che ti consenta di perdere peso in modo sano e appagante, mentre il medico ti guiderà nell’individuare quanto peso puoi permetterti di perdere e quando puoi iniziare l’attività fisica.