21/11/2013 - Lo sviluppo mentale del bambino è influenzato dalla dieta

La dieta della madre incide sul comportamento e sull’intelligenza del figlio.

Questo è quanto è emerso da un progetto ideato e svolto da Cristina Campoy, dell’Università di Granada.

Il progetto in questione si chiama Nutrimenthe, e coinvolge centinaia di famiglie.Si indaga quanto incidano effettivamente gli elementi presenti nel latte materno sullo sviluppo mentale del bambino.

Dai risultati si evince che le vitamine di gruppo B, lo iodio e i grassi omega 3, durante la gravidanza e i primissimi anni di vita, hanno un impatto importante sullo sviluppo psichico del bambino, rapportati però ad altri fattori come il livello di istruzione del genitore, lo status socio-economico e l’età.

Questi elementi infatti, possono influenzare il metodo dell’elaborazione e del trasferimento dei nutrienti dalla madre al figlio.

Ad ogni modo, l’alimentazione della gestante è fondamentale per promuovere una corretta crescita del feto prima, e del neonato poi.

FONTE: Agi Salute