X
GO
30/10/2017 - Quale è la casa perfetta per il vostro bambino?

Se state preparando la casa su misura per il vostro bambino, sappiate che dovete tener presente alcune raccomandazioni per far sì che la vostra casa non solo sia accogliente ma anche sicura. 

Lo afferma una guida redatta dall’Ospedale Bambino Gesù di Roma che raccomanda inoltre di non lasciare mai soli i bebè in giardino, nel balcone e durante il bagnetto e la pappa. 

Si tratta di uno speciale sulla prevenzione delle emergenze domestiche pubblicato nel nuovo numero del magazine digitale “A Scuola di salute”. 

Ecco le 7 situazioni le cui raccomandazioni è bene non dimenticare:

A letto: non mettere in culla peluche, lacci del ciuccio e altri giocattoli per evitare rischi di soffocamento. Non fate indossare al bambino ciondoli, catenine o braccialetti. Il bambino deve addormentarsi sul dorso e il cuscino deve essere non troppo grande e non troppo soffice. Per quanto riguarda il lettino ricordate che le sponde devono essere alte almeno 75-80 cm e le sbarre non più larghe di 8 cm onde evitare che il bambino ci infili la testa in mezzo. In camera da letto sono consigliate le zanzariere alle finestre e quelle da culla. Divieto di fumare in tutta casa. 

I giochi: solo quelli atossici e non infiammabili. Attenzione ai palloncini gonfiabili in lattice perché rompendosi in mille pezzettini possono essere facilmente inalati.

Il bagnetto: Innanzitutto occorre evitare le ustioni controllando con un termometro (o il proprio gomito) che la temperatura dell’acqua sia sempre sotto i 40 gradi. La temperatura ideale è 37-38 gradi. Per prevenire i rischi di annegamento non lasciare mai solo il bambino durante il bagnetto nella vasca. Ricordate che i bambini più piccoli possono trovarsi in difficoltà e non riuscire a chiamarvi anche in uno spazio di 5 cm d’acqua. Per un bagnetto sicuro usare tappetini antiscivolo nel fondo della vasca e protezioni antiurto sulle rubinetterie.

In soggiorno: utilizzare paraspigoli e paracolpi. Guardare la Tv dalla giusta distanza (pari a 5 volte la diagonale dello schermo).

In cucina: fuochi, detersivi e oggetti appuntiti sempre fuori dalla portata dei bambini. Controllare sempre la temperatura del latte o degli altri cibi e non lasciare che il bambino mangi da solo. Piccoli oggetti come penne, batterie, monete devono essere tenuti fuori dalla portata dei più piccoli. E non lasciare incustodite sostanze tossiche, alcoliche o comunque nocive

Balconi, terrazzi e giardini: oltre alle ringhiere si consiglia di montare reti di protezione adeguate. In giardino non lasciare mai da soli i bambini che giocano con altalene, scivoli e dondoli. Controllare inoltre che i bambini non si avvicinino a piante o bacche velenose, come ad esempio l’oleandro.

FONTE: Ansa Salute