31/12/2017 - I capelli della futura mamma svelano il rischio di depressione post partum

I capelli in gravidanzaSecondo uno studio spagnolo condotto dall’Università di Granada e pubblicato sulla rivista PloS ONE, gli ormoni dello stress presenti nei capelli della donna in gravidanza rivelano il possibile rischio che la stessa soffra di depressione post partum.

Il rischio viene valutato misurando la quantità della presenza di cortisolo, noto anche come “ormone dello stress”, che si deposita sulla chioma delle future mamme.

Lo studio si inserisce in un progetto di ricerca più ampio chiamato “Gestastress”, il cui scopo è quello di analizzare come lo stress cronico nella mamma in attesa possa influire sul parto, sul futuro rapporto mamma-bebè e sullo sviluppo neurologico del neonato.

I ricercatori hanno esaminato 44 donne in gravidanza, misurando i livelli di cortisolo presente sui capelli, sia nel primo che nel terzo trimestre di gravidanza. Il cortisolo nel capello è indicativo del grado di stress affrontato nei tre mesi precedenti l'analisi.

I risultati hanno mostrato che livelli alti di cortisolo sia nel primo che nel terzo trimestre di gravidanza, aumentano il rischio di depressione post-partum per la donna.

Ovviamente la prevenzione di questo disturbo è fondamentale: per questo già durante la gravidanza bisogna agire secondo gli esperti mettendo in pratica interventi anche non farmacologici (ad esempio con integrazione di omega-3).

L’importanza della prevenzione conferma quindi l’importanza di avere a disposizione un test semplice ed economico per fare una diagnosi precoce della depressione post partum come quello del cortisolo sui capelli.

FONTE: ANSA SALUTE