X
GO
19/11/2012 - L’ultima tendenza di viaggio in gravidanza: la babymoon

La babymoon o last hurrah, come la chiamano negli Stati Uniti, è la vacanza pre-bebè, che sempre più resort di lusso e hotel propongono alle coppie di innamorati proprio per rilassarsi e ricaricare le pile in vista di notti insonni, cambi di pannolini e poppate senza orari.

In realtà, “babymoon” è una parola inventata dall’antropologa Sheila Kitzinger, per riferirsi al periodo immediatamente successivo alla nascita del figlio, in cui la coppia si innamora del bambino. Solo negli anni successivi il termine è stato preso in prestito dall’industria del turismo per inventarsi un ultimo viaggio romantico di una coppia in attesa.

Ed è presto diventata una delle ultimissime tendenze di viaggio. Non solo negli Usa, dove è nata, ma anche in Europa e in Italia. Le strutture alberghiere più al passo con i tempi propongono un mix di trattamenti benessere ad hoc per la coppia e cenette a lume di candela. Un po’ come un’altra (o la prima) luna di miele.

Oltreoceano è diventata ormai una consuetudine e una idea regalo per i futuri genitori: basta visitare il sito www.baby-moon.eu, per trovare pacchetti vacanza che spaziano dalla Thailandia all’Europa.
Il tutto con la massima sicurezza: le mamme in attesa hanno a disposizione un’assistenza medica continua e possono dormire sonni tranquilli.

Ecco però alcuni consigli da non dimenticare:

Dove andare?
In spiaggia o in una città d’arte, l’importante è il relax di coppia. I medici consigliano di evitare luoghi troppo lontani o con altitudini eccessive.

Quando?
Il periodo migliore è il secondo trimestre, secondo l’American College of Obstetrics il periodo più sicuro per viaggiare è tra la 18ª e la 24ª settimana.

Precauzioni
Nelle gravidanze non a rischio, volare con il pancione non è un problema, ma le compagnie aeree dopo il 7° mese chiedono un certificato del medico.
 

FONTE: Repubblica.it