22/10/2012 - Le neomamme hanno più memoria

Nessun declino cognitivo alla nascita di un neonato e neanche abbassamenti di memoria o perdite di concentrazione. Al contrario è stato scoperto che le neomamme hanno una maggiore capacità di ricordare le cose e di recepire le informazioni rispetto alle donne senza figli.

La ricerca è stata effettuata dagli studiosi dell'Università Carlos Albizu di Miami, che hanno messo in evidenza che le donne che avevano da poco avuto un figlio ottenevano risultati migliori nei test di memoria visuo-spaziali, cioè relativi alla capacità di ricordare e incamerare informazioni, oltre che al mantenimento del livello di attenzione.

“Dopo la gravidanza la memoria subisce delle modificazioni”, ha detto la ricercatrice Melissa Santiago, presentando le sue scoperte durante un incontro dell'Associazione degli psicologi americani.

Lo studio ha analizzato 35 mamme con figli tra i 10 e i 24 mesi e 35 donne che non ne avevano mai avuti.
Entrambi i gruppi sono stati sottoposti a un primo test di intelligenza che ha dato gli stessi risultati, ma ad un secondo test di memoria visuo-spaziale, consistente nell'esaminare per 10 secondi sei simboli disegnati in un foglio per poi ridisegnarli a propria volta, le neomamme sono risultate più brave. Più tardi è stata mostrata una varietà di simboli differenti e chiesto di ricordare quali erano presenti nel compito precedente. Di nuovo, le neomamme hanno dimostrato una memoria migliore.

I risultati della ricerca statunitense contraddicono alcune ricerche precedenti, secondo le quali in gravidanza il cervello delle donne si ingrossa del 5%, con una regressione al livello normale che avviene sei mesi dopo la nascita del bimbo e che è stata considerata responsabile di eventuali falle nella memoria.

In ogni caso, secondo la ricercatrice Santiago, le sue scoperte dovrebbero essere verificate su un campione più ampio di donne di differenti etnie per un periodo di tempo più lungo.

FONTE: Salute 24 – Il Sole 24 Ore