X
GO
31/07/2012 - Studio dell’Università di Oslo, travaglio più lungo per chi ha paura del parto

Effetto placebo e nocebo, condizionamento mentale, training autogeno. Il travaglio, per natura, può portare con sé stress, fatica, dolori e nei casi peggiori anche panico e complicazioni, ma ci sono anche molte donne che partoriscono senza quasi accorgersene, rapidamente e in modo molto naturale.
La causa di questa differenza?
Secondo un nuovo studio condotto dagli scienziati dell’Akershus University Hospital dell’Università di Oslo in Norvegia, dipende dall’approccio che la donna riesce ad avere rispetto al parto: la paura porta dolore fisico reale, la tranquillità lo annienta.

Per arrivare a questa conclusione, i ricercatori dell’Health Services Research Centre, guidati dal la dottoressa Samantha Salvesen Adams, hanno coinvolto 2.206 donne in gravidanza che avrebbero avuto un parto naturale.

A 32 settimane di gestazione, sono state invitate a compilare un questionario sui propri sentimenti riguardo al parto. Hanno scoperto quindi che nelle donne impavide il travaglio dura 6 ore e 28 minuti, mentre in quelle ansiose dura almeno 8 ore e 20 minuti.

Secondo gli scienziati la paura da parto colpisce tra il 5 e il 20% delle gestanti.

Ecco come lo ha spiegato la dottoressa Adams sull’International Journal of Obstetrics and Gynaecology: “La paura del parto sembra essere una questione sempre più importante in ostetricia. La nostra scoperta di una più lunga durata del travaglio nelle donne che temono il parto aggiunge un nuovo pezzo al puzzle all’interno di questa intersezione tra psicologia e ostetricia”.

Fonte: La Stampa Salute