29/11/2011 - Il neonato impara le lingue già nella pancia della mamma.

In un articolo, pubblicato sul New York Times, alcuni ricercatori dell’Università della British Columbia sostengono che l'abilità per le lingue del neonato prende forma sin dalla pancia della mamma. Infatti, nel ventre materno i bambini sono esposti a ritmi e suoni, e una volta nati preferiscono gli idiomi più simili a quelli che hanno ascoltato durante gravidanza. Cosa che vale ancora di più per i figli di madri bilingui, che non solo preferiscono le lingue materne alle altre, ma sono anche capaci di capire che sono diverse tra loro.
Inoltre i piccoli bilingue adottano diversi tipi di percezione per imparare le lingue e tenerle separate.
Ma non è tutto. Dalla ricerca condotta è emerso che i bambini bilingue hanno uno sviluppo più precoce delle funzioni esecutive e sono più flessibili a livello cognitivo. Imparano quindi modi diversi per risolvere problemi logici e gestire più cose insieme.
Dunque, future mamme, è il caso di iniziare a parlare più lingue durante la gravidanza: magari quando sarà grande vi ringrazierà se viene promosso a pieni voti in lingue straniere!

Fonte: ANSA