28/10/2010 - “Multiamo le donne che fumano in gravidanza!”

Questa è la proposta di Claudio Giorlandino, presidente della Società Italiana di Diagnosi Prenatale e Medicina Materno-fetale (Sidip). Secondo il ginecologo “il bimbo è un non fumatore e, come prevede la legge, va protetto. Fumando si riduce la quantità di ossigeno e di sostanze nutrienti che dovrebbero arrivare tramite la placenta".

Eppure nonostante questi pericoli molte donne continuano a fumare durante la gravidanza.
Secondo il ragionamento del dott. Giorlandino “La legge attualmente in vigore non vieta il fumo, in realtà, ma vieta di fumare nei luoghi pubblici, a tutela di chi non è fumatore. Essendo il feto non fumatore, a sua tutela, esattamente come previsto dalla legge, andrebbe multata anche la mamma in attesa che sta fumando anche fuori dai locali pubblici".

"Il fumo di sigaretta – prosegue Giorlandino - rappresenta inoltre un importante fattore di rischio per il basso peso alla nascita: questa associazione è nota oramai da decenni. L’effetto del fumo sulla crescita fetale e sul peso alla nascita è dose-dipendente: maggiore è il numero di sigarette fumate in un giorno, minore è il peso alla nascita. Alcuni autori hanno stimato che nella gravida che fuma si osserva una riduzione del peso relativo del 5% per ogni pacchetto di sigaretta al giorno”.

Altra conseguenza del fumo in gravidanza è il parto pretermine e "anche alcune anomalie placentari si sono mostrate essere più frequenti nelle donne fumatrici: ad esempio la placenta previa e il distacco intempestivo di placenta. Per quanto riguarda le possibili correlazioni con malformazioni fetali, alcune sembrano ormai accertate, come l’associazione fumo in gravidanza e la labiopalatoschisi".

Infine, gli effetti avversi del fumo in gravidanza si protraggono anche dopo la nascita e per alcuni aspetti anche durante l’infanzia. “Una temibile associazione del fumo in gravidanza - conclude il ginecologo - è quella con la Sids (Sudden Infant Death Syndrome) ovvero la cosiddetta morte in culla".

(Fonte ADN Kronos)