X
GO
21/03/2014 - Epidurale: mamme più serene, ma il parto è più lungo

La rivista Obstetrics & Gynecology ha pubblicato uno studio che analizza l’epidurale da tutti i punti di vista.

In genere infatti, quando una partoriente decide di sottoporsi all’epidurale (l’analgesia che permette di sentire meno dolore dalla vita in giù), viene avvisata che il parto potrà durare circa un’ora in più. 

Secondo lo studio invece, il tempo che l’epidurale aggiunge al parto corrisponde a circa tre ore,  perché con l’anestesia è più difficile sentire le contrazioni e spingere efficacemente.

Ad ogni modo, ospedali e studiosi concordano sul fatto che l’epidurale non rappresenti in nessun modo un rischio per la mamma e per il nascituro.

Anzi, secondo le neomamme, l’esperienza di parto in anestesia permette di viverlo più serenamente e di conservarne un ricordo più nitido.
 
FONTE: La Stampa