X
GO
Quali sono i cibi da preferire e quelli da evitare per la salute del fegato?

In questo articolo vogliamo illustrare alcuni semplici consigli dietetici per mantenere sano il fegato, ad esempio, quali sono le verdure e i cibi da preferire e quali alimenti è meglio invece limitare o evitare del tutto?Dieta per il fegato

Fiocchi d’avena

Il cibo ricco di fibre può aiutare il fegato a funzionare meglio. Iniziate la giornata con i fiocchi d’avena. Gli studi hanno mostrato che la farina d’avena può aiutare a perdere qualche chilo in più e a ridurre il grasso addominale, un buon modo per tenere lontane le malattie del fegato.

Broccoli

Aggiungete molte verdure alla dieta per avere un fegato sano. I broccoli sono un ottimo alimento che può aiutare a proteggere il fegato dalla steatosi epatica o “fegato grasso”, una condizione che colpisce le cellule del fegato, nelle quali c'è un accumulo anomalo di trigliceridi. Se i broccoli al vapore sono troppo light per voi, provate ad aggiungere al vostro piatto mandorle, mirtilli rossi e una vinaigrette piccante. Sono buoni anche ripassati in padella con aglio, olio e peperoncino o in alternativa conditi con aceto balsamico.

Caffè

Sembra che il caffè abbia alcuni effetti benefici per il fegato. Gli studi dimostrano che bere da due a tre tazze al giorno può proteggere il fegato dai danni causati dall’eccesso di alcol o da una dieta malsana. Alcune ricerche suggeriscono che potrebbe ridurre il rischio di cancro al fegato.

Tè verde

È ricco di un tipo di antiossidanti chiamato catechine o flavanoli. Gli studi suggeriscono che bere tè verde aiuta a proteggere da alcune forme tumorali, incluso il cancro al fegato. Meglio prepararsi e bere il tè verde caldo, in quanto contiene più catechine, al contrario dei tè verdi freddi e pronti da bere, i cui livelli di catechine sono molto più bassi.

Acqua

Una delle cose migliori che si possono fare per il fegato è mantenere un peso sano. Prendete l'abitudine di bere acqua invece di bevande zuccherate come le bibite gassate; eviterete così molte calorie superflue.

Frutta secca

Le noci sono buone fonti di vitamina E, un nutriente che può aiutare a proteggere dalla malattia del “fegato grasso”. Anche le mandorle fanno bene al cuore, quindi prendete l’abitudine di introdurle negli spuntini di mezza giornata. Potete sempre aggiungere la frutta secca nell’insalata, la renderà più appetitosa e croccante.

Spinaci

Le verdure a foglia verde contengono un potente antiossidante chiamato glutatione, che può aiutare il fegato a svolgere al meglio le sue funzioni. Gli spinaci, in particolare, sono tra le verdure più facili da preparare. Sono un ottimo contorno a cena, magari risaltati in padella con aglio e olio d'oliva. Guarniteli anche con il parmigiano fresco a scaglie.

Mirtilli

Contengono sostanze nutritive chiamate polifenoli che possono aiutare a proteggere il fegato dalla steatosi epatica non alcolica, che spesso va di pari passo con l'obesità e il colesterolo alto. Altri alimenti ricchi di polifenoli includono il cioccolato fondente, le olive e le prugne.

Erbe e spezie

Origano, salvia e rosmarino aiutano a proteggere fegato e cuore. Sono una buona fonte di polifenoli sani. Un vantaggio in più: erbe e spezie aiutano a ridurre il sale in molte ricette. Anche la cannella, il curry in polvere e il cumino sono salutari da mangiare.

Evitare i cibi grassi

Le patatine fritte e gli hamburger sono una pessima scelta per mantenere sano il fegato. Mangiare troppi cibi ricchi di grassi saturi può rendere più difficile per il fegato svolgere il proprio lavoro. Inoltre, con il tempo gli alimenti grassi possono portare a infiammazione, che a sua volta potrebbe causare cirrosi epatica, malattia degenerativa del fegato, che ne determina alterazioni della struttura e delle funzioni.

Limitare gli zuccheri

Troppi cibi dolci possono mettere a dura prova il fegato. Questo perché parte del suo lavoro è convertire lo zucchero in grasso. Se mangiate troppi zuccheri, il fegato produce grasso in eccesso. A lungo termine, il rischio è quello di soffrire di steatosi. Limitate quindi i dolci ad un consumo occasionale.

Moderare il consumo di alcolici

Bere troppo può causare danni al fegato e nel tempo causare la cirrosi. Anche il “binge drinking” occasionale, ad esempio bere 4 drink uno dietro l’altro, può essere dannoso. Limitatevi ad un bicchiere occasionale solo ogni tanto.

Limitare le merendine confezionate

Siete dei frequentatori di distributori automatici? Limitate le visite e prendete invece l’abitudine di fare spuntini sani. Patatine e altri prodotti industriali spesso sono carichi di zucchero, sale e grassi. Magari abituatevi a portare sempre con voi, specie al lavoro, una scorta di spuntini sani. Provate con una mela, uno yogurt e anche dell’hummus.

Fonti:

  • Webmd.com
  • Issalute.it
  • Humanitas.it