X
GO
14/12/2021 - Covid: l’allattamento protegge i neonati come un vaccino

In uno studio dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù e dell'Umberto I di Roma e pubblicato sul JAMA Network Open, si afferma che per i bambini nati da mamme che hanno contratto il Covid-19 negli ultimi giorni di gravidanza, l'allattamento al seno funziona come un vaccino che stimola la produzione di anticorpi propri contro il virus SARS-CoV-2.

Sappiamo che la mamma protegge il suo bambino nei primi giorni e mesi di vita con il trasferimento dei propri anticorpi di tipo IgG attraverso la placenta. Ma quando la mamma allatta al seno, trasferisce al bambino anche un altro tipo di anticorpi, le IgA.

Lo studio romano, condotto su 28 donne risultate positive al momento del parto e sui loro neonati, ha analizzato il funzionamento di questi meccanismi di protezione nel caso delle mamme positive al coronavirus, scoprendo che i neonati non presentavano IgG specifiche per SARS-CoV-2 nel sangue, ma essendo stati allattati al seno, avevano anticorpi IgA nella saliva sia a 48 ore, sia a due mesi dal parto. Inoltre, la concentrazione di questi anticorpi risultava elevata anche dopo che la mamma aveva smesso di produrli.

Secondo i ricercatori il latte materno offre non solo una protezione passiva trasferendo al bambino gli anticorpi prodotti dalla madre, ma anche una immunizzazione attiva aiutandolo a produrre autonomamente le difese immunitarie.

Il processo di immunizzazione avviene grazie al ruolo importante di alcune molecole chiamate immuno-complessi, che rappresentano l’unione delle IgA delle madri e la proteina Spike che si trova nella superficie del virus.

"È la prima volta che viene dimostrato questo meccanismo", afferma all’ANSA Rita Carsetti, responsabile di Diagnostica di Immunologia al Bambino Gesù. "Il sistema potrebbe funzionare allo stesso modo per tanti altri agenti patogeni, che sono presenti nella madre durante l'allattamento".

Fonte: Ansa.it