X
GO
22/12/2022 - Come si partorisce oggi in Italia? Ecco il Rapporto annuale sull’evento nascita

Il Sole 24 Ore riporta i dati del Rapporto annuale sull’evento nascita in Italia, a cura dell’Ufficio di Statistica, che riporta il flusso informativo del Certificato di Assistenza al Parto (CeDAP).

Ecco i dati principali relativi all’anno 2021 che sono stati presentati:

  • 9 donne su 10 fanno più di 4 visite ostetriche in gravidanza, mentre solo 2 donne su 100 si rivolgono al medico per una prima visita dopo il terzo mese di gravidanza.
  • Il 31% dei parti avviene con il taglio cesareo e il 62,8% si svolge in strutture dove avvengono almeno 1.000 parti annui. Il 7,1% dei parti ha luogo invece in strutture che accolgono meno di 500 parti annui.
  • Sono state effettuate a livello nazionale in media 5,6 ecografie per ogni parto. 3 donne su 4 fanno più di 3 ecografie, il numero raccomandato dai protocolli di assistenza alla gravidanza del Ministero della Salute.
  • Le donne meno istruite fanno meno visite: 11 donne su 100 con titolo di studio elementare effettuano la prima visita dopo l’11° settimana di gestazione.
  • Nel 2021 si sono registrati 4.486 casi di malformazioni diagnosticate alla nascita.
  • Vengono effettuate in media 3,4 amniocentesi ogni 100 parti, un dato in calo rispetto all’ultimo triennio.
  • I numeri della mortalità neonatale rivelano 1.076 bambini nati morti nel 2021, un trend in continua diminuzione negli ultimi 10 anni su tutto il territorio italiano.
  • 6 bambini su 100 sono nati pre-termine, cioè tra le 22 e le 36 settimane di gravidanza.
  • I nati a termine con peso inferiore ai 2500 grammi rappresentano circa il 2,9% dei casi.
  • L’Unità di Terapia Intensiva Neonatale è fondamentale, ed è presente in 119 dei 399 punti nascita analizzati nel rapporto.
Fonte: Il Sole 24 Ore