X
GO
Spaghetti al ragù di lenticchie: riserve di ferro importanti in gravidanza

Man mano che la gravidanza avanza, le riserve di ferro sono importanti: ecco perché specie nel secondo trimestre è importante una dieta che privilegi gli alimenti ricchi di questo minerale.

Ecco una simpatica ricetta per gli spaghetti al ragù di lenticchie (ricche di ferro), un condimento appetitoso e sostanzioso da abbinare alla pasta.

Preparazione: 15 minuti

Cottura: 1 ora e 15 minuti

Ingredienti per 6 persone

  • 3 cucchiai di olio d'oliva
  • 2 cipolle tritate
  • 3 carote tritate
  • 3 bastoncini di sedano, tritati finemente
  • 3 spicchi d'aglio schiacciati 500 g di lenticchie rosse secche
  • 2 scatolette da 400 g di pomodori pelati a pezzi
  • 2 cucchiai di passata di pomodoro
  • 1 cucchiaino di origano essiccato
  • 1 cucchiaino di timo
  • 3 foglie di alloro
  • 1 litro di brodo vegetale
  • 500 g di spaghetti
  • Parmigiano o altro formaggio grattugiato, secondo i gusti

Preparazione

Scaldare l'olio in una grande casseruola e aggiungere le cipolle, le carote, il sedano e l'aglio. Cuocere dolcemente per 15-20 minuti fino a quando tutto è ammorbidito. Mescolare le lenticchie, i pomodori a pezzi, la passata di pomodoro, le erbe e il brodo. Portare a ebollizione, quindi cuocere per 40-50 minuti fino a quando le lenticchie sono tenere; aggiungere acqua se necessario.

Lasciar riposare il ragù, una volta pronto. Si conserva in frigo per un massimo di 3 giorni. Volendo si può congelare per comodità nel freezer fino a 3 mesi.

Se invece si mangia subito, riscaldare il ragù a fuoco basso mentre si cuociono gli spaghetti, seguendo le istruzioni del pacco. Scolare bene e condire ogni singolo piatto con il ragù e una spolverata di formaggio grattugiato.