X
GO
09/05/2016 - Se mamma prende il sole in gravidanza c’è meno rischio di asma per il bimbo

Secondo un recente studio, guidato dall’Università del Kansas e pubblicato sulla rivista American Journal of Health Economics, se la mamma ha preso abbastanza sole durante il secondo trimestre di gravidanza diminuisce il rischio del suo bambino di sviluppare l’asma. 

Questo perché la donne riesce ad avere livelli adeguati di vitamina D

Inoltre, individuare un sistema efficace e poco costoso per ridurre l'incidenza dell'asma è molto importante oltre che per la salute anche per l'economia. 

"Il sistema sanitario spende miliardi e miliardi per il trattamento dell'asma" spiega David Slusky, che si occupa di economia sanitaria ed è tra gli autori della ricerca. "Dolore, sofferenza, perdita di produttività: ecco tutto ciò che c'è in questa malattia", aggiunge. 

I ricercatori hanno svolto una ricerca incrociando i dati provenienti dalle dimissioni ospedaliere in due stati e da un sondaggio nazionale, per capire dove e quando fossero nate le persone asmatiche. 

I dati sono stati poi incrociati con le misurazioni della luce solare nelle zone in cui le mamme avevano risieduto nel secondo trimestre. 

Dai risultati è emerso che maggiore era l'esposizione al sole, e quindi il livello di vitamina D, minori erano le chances per il bambino di sviluppare l’asma. 

I ricercatori ricordano, che sulla base di dati di studi scientifici, bastano dieci minuti al giorno di sole per avere livelli adeguati di questa preziosa vitamina. 

FONTE: Ansa Salute