X
GO
04/10/2021 - Come le coppie considerano la fertilità e la famiglia? Uno studio risponde.

La visione della propria fertilità e dell'avere figli è cambiata significativamente negli ultimi 60 anni. In un recente studio svedese dell’Università di Malmö, i ricercatori hanno analizzato 100 individui di età compresa tra 17 e 90 anni per capire come considerano la fertilità e la formazione di una famiglia.

Maja Bodin, ricercatrice nel progetto UE “Reprounion”, riporta che molte persone anziane che hanno partecipato allo studio erano preoccupate per come ragionano le generazioni più giovani. Sono preoccupate che i loro figli stiano aspettando troppo tempo prima di creare una famiglia.

L’obiettivo dello studio è focalizzare l’attenzione sulla prospettiva sociologica, analizzando come le persone pensino e ragionino nelle diverse età e anche come le loro idee e comportamenti siano cambiati nel tempo.

Le persone più anziane, ad esempio, concepivano bambini in un'epoca in cui non esistevano né anticoncezionali né trattamenti per la fertilità, cose che oggi sono date per scontate.

Secondo la Bodin. oggi c'è un modo completamente diverso di pensare le relazioni di coppia e l'accesso alla contraccezione influisce sulla possibilità di avere legami che non portano necessariamente alla formazione della famiglia.

Il parto avviene sempre più avanti nella vita della donna ed è preceduto da un'attenta pianificazione sia in termini di carriera che di alloggio.

Lo studio rivela che oggi ci sono più opportunità per viaggiare, studiare e fare carriera e la mancanza di un alloggio stabile influenza la creazione di una famiglia, che diventa sempre più un progetto da pianificare attentamente.

Allo stesso tempo, lo sviluppo della medicina riproduttiva è stato una rivoluzione che ha consentito di dare aiuto a molte coppie infertili.

Fonte: News-medical.net